REPORTAGE DI PALIO - PALIO 2 LUGLIO 2017

L'ESTRAZIONE DELLE CONTRADE

La sorte bacia Lupa, Tartuca, Bruco e Giraffa.

LA PRESENTAZIONE DEL DRAPPELLONE

Il "Cencio" dipinto da Laura Brocchi, presentato nel Cortile del Podestà.

LA GIRAFFA CON SARBANA

Il popolo della Contrada della Giraffa accompagna nella Piazza la cavallina Sarbana.

LE PROVE

Seconda prova, con la luce splendida della mattina. Questo è uno dei momenti più belli per fotografare la mossa, perchè il tufo assume un colore quasi dorato e i colori dei giubbetti dei fantini si accendono di contrasti netti e frizzanti.

I POPOLI E I LORO BARBERI

A fine prova, ogni contrada raggiunge il proprio cavallo e lo riaccompagna ordinatamente nella propria sede. E' Importante non intralciare in nessun modo il passaggio delle contrade ed evitare assolutamente l'uso di flash che potrebbe infastidire i cavalli.

COI PIEDI SUL TUFO

Durante i quattro giorni di Palio, il "barbaresco" è il contradaiolo incaricato della custodia del cavallo. 

IL BARBARESCO

Essere il custode del barbero è per ogni senese un grande onore e un privilegio, forse il compito più delicato e prezioso che ha il merito di instaurare fra l'uomo e il cavallo un legame indissolubile.

JONATAN BARTOLETTI

Fantino della Giraffa, già protagonista dello straordinario "Cappotto" della contrada della Lupa nell'estate del 2016. Non era mai successo che un fantino riuscisse a vincere due palii con lo stesso cavallo. Un'impresa che rimarrà sicuramente nella storia del Palio di Siena.

LA PIOGGIA

Il maltempo di fine giugno rischia di rovinare la festa senese. Annullate infatti diverse prove per l'impossibilità di garantire la tenuta del tufo.

IL CORTEO STORICO

La carriere del 2 luglio viene preceduta da una serie di affascinanti rituali, tra cui il Corteo Storico, durante il quale sfilano sull'anello di tufo tutte e diciassette le contrade di Siena, con i loro colori e le loro monture. A fine corteo poi, è la volta del "Carroccio", un antico e prezioso carro intarsiato che ospita il "Cencio", annunciato dalle chiarine, il cui suono fa da richiamo per tutti i senesi e preannuncia l'uscita dei barberi dall'entrone.

L'ARRIVO AL CANAPE

Dopo l'uscita dall'Entrone, i cavalli si avvicinano alla Mossa, in attesa che venga chiamato l'ordine di ingresso ai canapi.

IL CANAPE

Dopo la prima chiamata al canape, è il momento del "tondino", il girotondo che i fantini fanno per prendere accordi tra loro e giocare le proprie possibilità.

LA MOSSA CRESCE

Primi tentativi di allineamento tra i canapi, ma la mossa non è ancora matura.

TORNASOL

Il cavallo della contrada della Tartuca, Tornasol, si rifiuta di entrare tra i canapi, mostrando uno spiccato  nervosimo.
 

I BARBARESCHI

Si attende sul tufo.

LE MOSSE FALSE

Un paio di mosse false per dare modo ai barberi di fare una piccola sgambata.

L'ATTESA

Dopo quasi un'ora di tentativi di allineamento, l'attesa si fa snervante. E il nervosismo sale.

LA RINUNCIA DI TORNASOL

Dopo quasi un'ora e mezza di mossa, la contrada della Tartuca torna, sotto gli occhi di tutti, verso l'entrone, abbandonando la carriera.

LA MOSSA

La carriera del palio del 2 luglio parte quasi alle 21, con una condizione di luce pressochè proibitiva per questo tipo di foto, che impone uno scatto a non meno di 1/500 con consequenziali iso molto alti.

VITTORIA DELLA CONTRADA DELLA GIRAFFA

La contrada della Giraffa vince il Palio del 2 luglio 2017. consegnando a Jonatan Bartoletti il terzo palio vinto consecutivamente.