Tour del New South Wales – Australia 2013

13/04/2013 - 15/04/2013…L’avvicinamento….

Oggi è iniziata la mia avventura australiana (in realtà in questo momento sto già all'aeroporto di Seul aspettando la corriera per Sydney....prevista per le 7:10pm....e mancano ancora 3 ore...) e ahimè è il primo reportage di un certo rilievo senza il mio co-pilota storico che con i suoi navigatori e cartine mi hai sempre tenuto sulla retta via. Comunque la perdita di efficienza l'ho ovviamente messa in conto con un 30% in più di tempo da spendere. 

Quest'anno ho deciso di dare al mio cannone da 300mm f2.8 il suo momento di gloria, con buona pace per le mie spalle che hanno già iniziato a soffrire il peso di cotanta attrezzatura. Non pago mi sono pure sobbarcato un cavalletto e un monopiede, tanto per non farmi mancare niente. Adesso capisco cosa potevano patire i Marines che sbarcavano sulle spiagge della Normandia con i mitragliatori a spalla......e il paragone non è messo a caso visto che ho coperto il 300mm con la mimetica! Fortunatamente a Seul sono evoluti e non mi hanno fatto le perquisizioni come l'anno scorso in Cina.....la prima mossa tattica è già andata a segno!

Il secondo asso nella manica quest'anno sarà il mio fedele tablet, strumento impagabile per comunicare orientarsi e persino per trovare su Youtube i versi dei volatili che attirerò con il tablet per poterli fotografare da vicino (o almeno ci proverò).

Il viaggio in economica non è stato proprio una passeggiata di salute, ma aver risparmiato sull'acquisto delle miglia per la business (ben 1.500EUR) mi rincuora.

Devo dire che l'aeroporto di Seul è incredibilmente pulito ed efficiente. Da quando sono sbarcato a quando sono arrivato al Gate di partenza per Sydney sono trascorsi solo 20min, security check compreso! un vero record! e le toilettes sono raffinate come quelli dei ristoranti londinesi, il giusto premio per 10 ore di volo!

Che altro aggiungere...il prossimo step sarà trovare una SIM per il telefono e per il tablet e uno Starbucks....


16/04/2013…vedi Sydney e poi muori….nel traffico

Oggi è iniziata la mia allegra scampagnata per Sydney, o meglio, in programma avevo un tour in barca full day ma mi è stato spostato a domani per cui ho dovuto anticipare le attività che avrei dovuto fare il giorno dopo. Poco male, è bastato fare una telefonata con la mia nuova fiammante SIM telefonica australiana alla signorina dell'help desk della Sydney Opera House per cambiare la prenotazione. Ottenerla è stato semplicissimo grazie alla seconda mossa tattica della vacanza, ovvero Hotel in pieno centro! si da il caso che la sede della Telstra, ovvero la Telecom australiana, disti appena 10m dal mio hotel come tutte le principali attrazioni di Sydney....tutto nel raggio di 1/2km! questo mi ha permesso di lasciare la macchina a noleggio e di muovermi a piedi.

La parola “muoversi” riferita ai piedi non è messa a caso. ”muoversi” e “macchina” non sono due termini compatibili con Sydney. Il traffico è da grande metropoli e il rosso dei semafori può essere scambiato con quello del tramonto...dura un'ora! Dall'aeroporto all'hotel distante appena 15km ci ho impiegato 40min tutti annegati nel traffico.

 

Sydney però ha qualcosa di familiare....e non è per il solito Starbucks piazzato in maniera strategica con tanto di commessa tra l'imbranato e l'assonnato (mi ha chiesto almeno tre volte se volevo riscaldare il croissant e tutte e tre le volte gli ho risposto di no....indovina come è andata?) o il traffico caotico o la fiumana di gente che al mattino ti obbliga a camminare nella loro direzione pena l'essere travolto e calpestato. Il primo senso di dejà vû me lo ha dato il clima....ti svegli con la pioggerellina che quando esci smette...poi si alza il vento che spazza le nubi e porta il sole che poi smette e ti riporta la pioggerellina...il secondo senso di dejà vû me lo hanno dato i parchi...Sydney è una città enorme ma piena di parchi che ricoprono la superficie cittadina a macchia di leopardo...proprio di fronte al mio hotel c'è ne uno enorme con tanto di cattedrale ottocentesca....ad un certo punto ecco che arriva l'illuminazione! Sydney è Londra ma con in più il mare!!!!! Ti è sempre piaciuta Londra ma non ti ci sei voluto trasferire perché il clima e freddo e a te piace il mare? Sydney è la città che fa per te!

Sydney però ha una caratteristica unica, aiutata peraltro dal clima mite tutto l'anno...Sydney ha la più alta concentrazione di fisici scultorei che abbia mai visto...c'è bella gente...montagne di bella gente....praterie di bella gente...se hai dubbi sulla tua libido basta camminare per 5min in mezzo alla folla mattutina e se ancora il tuo fisico non ha reagito...beh allora caro mio è giunta l'ora che tu ti rivolga ad uno specialista per un check-up! A Sydney le donne son tutte in tiro e pure i maschietti non scherzano...l'unico obeso l'ho visto riflesso su una vetrina in centro....ero io!

Girare a Sydney da turista ha poi una doppia soddisfazione....L'essere invidiato da tutti i passanti che al mattino scambierebbero volentieri la loro giornata lavorativa per la tua fatta di puro cazzeggio...perché diciamoci la verità....non so se l'australiano medio è un gran lavoratore ma di sicuro la vita privata riveste per lui una grandissima importanza....non a caso qua tutte le attività commerciali si fermano al più tardi alle 5:30pm costringendomi a saltare il pranzo per poter completare le attività programmate per la giornata.

Sydney ovviamente non si fa mancare niente e riserva al suo interno un altra piacevole assonanza con un altra grande metropoli....Tokyo! e non per via degli innumerevoli ristoranti giapponesi (vediamo se sta volta riesco a trovare un ristorante che faccia del teppaniaki!) ma per il proverbiale senso dell'orientamento dei suoi abitanti....una delle cose più divertenti da fare al mattino è chiedere informazioni! giuro che ho provato a chiedere ad un passante che faceva jogging dove si trovava l'edificio del Parlamento del Nuovo Galles Del Sud....eravamo a non più di 20m.....è stato a pensarci per più di un minuto....alla fine si è arreso e mi ha detto che lui non era di quelle parti....stessa cosa mi è successa poco più tardi quando ho chiesto info su dove si trovasse il Cadman's Cottage, altro edificio storico di Sydney....eravamo al Circolar Quay...la stazione dei traghetti di Sydney...che dista non più di 100m dal Cadman's Cottage...anche qui buio assoluto....per non fare scena muta mi ha risposto che il suddetto luogo stava dalle parti di Manley e che per andarci dovevo prendere il traghetto....incredibile! sono stati in grado di sfigurare pure nel confronto con i giapponesi di Tokyo!

PS: oggi sfidando pioggia e vertigini sono riuscito a salire sull'Harbor Bridge...vista magnifica! 


18/04/2013 - 20/04/2013…vedi Sydney e poi muori….di meraviglia

Oggi è stata la volta del tour in barca a vela che era in programma ieri ma fortunatamente è stata spostata ad oggi....e dico fortunatamente! il tempo è stato stupendo con un bel sole ad illuminare le bellezze del posto...e a scottarmi come di consueto! questa volta però la crema me la devo spalmare da solo!

Oggi la mia Nikon sembrava un mitragliatore...ogni tanto lo skipper si girava indietro per paura che gli bucassi le vele. Abbiamo iniziato con un lungo tour che ci ha portato al Fish Market giusto per l’ora di pranzo. Non ho avuto molto tempo per girarlo ( ma tanto ho in programma di farlo dopodomani dove tra l'altro assisterò all'asta per il pescato, altra bella opportunità per fare foto visto che quella parte normalmente è chiusa al pubblico), ma in compenso mi sono fatto una mangiata di ostriche e aragoste con i fiocchi, tanto che poi nel pomeriggio non avevo neanche la forza di premere il pulsante di scatto dell’otturatore. Il premio per il punto panoramico più spettacolare della giornata spetta al Gap dove si poteva vedere lo skyline del centro e il Sydney Harbor Bridge a fare da degno sfondo.

Come ti dicevo in questi giorni non sono stato a guardare più di tanto il contatore delle foto...e ho fatto male! in 2 gg ho fatto quasi fuori la mia scheda da 32gb, che l'anno scorso sembrava così capiente e che quest'anno mi si è infeltrita! se continuo così dovrò comprarne una mezza dozzina!

Se leggendo il mio reportage ti è venuta voglia di venirmi a trovare qui a Sydney, beh sarai contento di sapere che ho trovato il posto ideale per affittare casa.....Double Bay! posto fantastico con mille spiaggette e insenature dove fare il bagno....beh certo la zona è un po' cara ma ne vale veramente la pena...e poi vuoi mettere che bello avere come vicino di casa Mel Gibson o Russell Crow che ci rimediano belle ragazze senza che muoviamo un dito? un appartamento costa in media 25.000$ a settimana, che faccio prenoto? mi fai un bonifico? vabbè va ti lascio un po’ di tempo per pensarci ma non metterci troppo altrimenti Nicole Kidman c'è lo soffia da sotto il naso!

Domani visita all'acquario dove mi immergerò con gli squali (spero protetto da una gabbia di acciaio....) e ben 2 istruttori a farmi forza!

Nel pomeriggio visita alla Sydney Tower dove spero di poter fare delle belle foto panoramiche al tramonto e dove mi fermerò per cena con vista a 360 gradi sulla città. Speriamo che il fatto che il ristorante giri su se stesso non mi blocchi la digestione!


21/04/2013 - 22/04/2013…vedi Sydney e poi muori….povero

In questi giorni ho fatto ulteriori assaggi di Sydney e devo dire che è una città sorprendente. Fa quasi 5ml di abitanti ma in 5min ti puoi ritrovare nel bush e apprezzare panorami stupendi! credo che se ci si trasferisse qui si potrebbe cambiare spiaggia tutti i giorni e dopo 30 anni potremmo dire di averle viste tutte...ma saremmo troppo vecchi per rendercene conto!

 Oggi mi sono fatto un giro incredibile di circa 20km lungo la costa partendo da Manly beach fino alla riserva di the Spit. Ho perso il conto di quante riserve naturali ho attraversato. Ad inizio tour sono capitato in una specie di laghetto pieno di una specie di uccelli coloratissimi che andavano in picchiata in acqua in cerca di cibo. Purtroppo non avevo con me il mio fedele 70-200mm ma solo il 24-70mm (per ovvi motivi di peso...) per cui non li ho potuti riprendere in maniera ravvicinata....domani ci ritorno...il posto è uno spettacolo! Inutile dire che passare tutto il giorno sotto il sole mi ha ormai reso più un aragosta che un essere umano! al mercato del pesce, l'altro giorno, hanno tentato di vendermi all'asta!

Dopo 6gg di Sydney non poteva mancare la sosta di rito all'Hilton che qua a Sydney è uno spettacolo. Questa sera ho cenato in uno dei suoi ristoranti...ci si arriva con ascensore dedicato...e appena entri ti vedi tre enormi colonne alte almeno 10 metri piene di bottiglie di vino che fanno salire e scendere come le auto nei parcheggi multipiano....hanno più di 3000 tipi di vino diversi....ovviamente è inutile dire che costa tutto uno sproposito! Il menu degustazione ha un prezzo di partenza di 140$ e se ci vuoi abbinare i vini ad ognuna delle portate devi sborsare altri 95$....il parcheggio overnight costa 65$....alla reception ho chiesto se il prezzo era così elevato per via del fatto che alla mia macchina gli danno il cuscino e gli rimboccano le coperte....non ha apprezzato la battuta.....comunque le stelle dell'hotel si vedono tutte...anche se fuori è nuvoloso!

Domani ultimo giorno a Sydney....poi sarà la volta delle Blue Mountain...Jenolan Caves...Hunter Valley per il tour dei vini....etc etc.....

PS: ho provato il ristorante di cucina giapponese....fa veramente il teppaniaki! e dopo 4 anni finalmente ho gustato di nuovo la testa del gambero saltata alla piastra a mo' di patatina!!! Evviva!


23/04/2013 - 29/04/2013…cosa vuoi di più dalla vita? Un Lookout!

Dunque dove eravamo rimasti? assì ci eravamo lasciati a Sydney! nel frattempo ho fatto tappa alle Blue Mountains dove ci sono dei panorami mozzafiato sparsi nelle varie minuscole cittadine di Glenbrook, Leura, Katoomba (dove tra le altre cose si trova Lo Scenic World...un posto spettacolare dove si prende una funivia che dà a strapiombo su una gola profonda non meno di 800mt con vista sulle Three Sisters) e dove per prendere la luce giusta mi sono ovviamente dovuto sacrificare alzandomi all'alba, ma ne è valsa la pena. Io non sono religioso ma quando ho visto tutto quel ben di dio a qualcosa di superiore ti viene immediatamente da pensare. Sono posti dove sei solo con quello che vedi, immerso nella natura. Sembra di essere in una puntata di Lost ma senza il ciccione!

 
Anche le Jenolan Caves sono state una esperienza interessante. Non ho mai visto delle stalattiti e stalagmiti cosi grosse e ben conservate. All'interno della Lucas Cave c'è una sala talmente grossa che ci fanno i concerti di musica classica. Ha un’acustica incredibile!
 
Dopo le Blue Mountain è stata la volta della Lower Hunter Valley per il tour dei vini. Adesso ho capito perché nei ristoranti i vini Australiani non li hanno....costano un botto!!!! L'anno scorso in Australia mi sono comprato il tablet...quest'anno con gli stessi soldi nella Lover Hunter Valley mi sono uscite solo 4 bottiglie di vino, due di Semillon e due di Shiraz ....naturalmente due delle quali me le sono già scolate (il Semillon con la pasta e bottarga è la morte sua!) mentre le altre due cercherò di portarle in patria.....
 
Ovviamente non potevano mancare i grandi parchi nazionali: New England National Park, Dorrigo National Park, Border Ranges National Park, utti e tre caratterizzati da foreste pluviali con alberi millenari dalle dimensioni mai viste. Alcuni li ho fotografati pure dall'interno talmente erano grossi!
 
Nel mezzo del cammino ho fatto sosta negli hotel più strani....passando da hotel anni 60 “peace & love” a bungalows in riva al fiume con tanto di vasca idromassaggio in giardino. Vuoi mettere farsi il bagno sotto un celo stellato che solo l'assenza di luci può regalare? Spettacolo!

 ...ed eccomi qua per l'ultima tappa di questa avventura...Byron Bay!

Sono arrivato nel pomeriggio....forse è un po' presto per dirlo ma mi sembra la città che più di tutte è affine allo spirito da cazzeggiatore dell'australiano! Ho fatto una capatina in spiaggia e li ho visti tutti lì con stuoia e surf! Per loro è come per noi l'ombrellone...solo che il surf non fa ombra!

Domani ho una allegra scampagnata in canoa...fortunatamente da due.....con i delfini e le tartarughe....e dopodomani la prima delle due sessioni di immersione....


05/05/2013…Ritorno in patria…

E anche questa avventura sta per volgere al termine....

In questo momento sono nella Lounge della Korean Air a Seoul aspettando l'imbarco...

Nei giorni scorsi ci eravamo lasciati prossimi alla gita in canoa alla volta dei delfini di Byron Bay...che non si sono fatti attendere! A 200m dalla spiaggia eccoli lì cavalcare le onde meglio di qualsiasi surfista. Poco prima della partenza un piccolo disguido causa attacco di panico di uno dei partecipanti ci ha fatto ritardare di poco la partenza....ma l'avventura è andata in porto nei tempi prestabiliti. Non avevo mai visto un delfino così da vicino e sono adorabili.

Nei giorni successivi ho fatto due serie di immersioni alla Julian Rocks una riserva naturale a pochi km dalla spiaggia dove ho potuto dedicarmi alla fotografia subacquea con interessanti risultati: Wobbegong Sharks, Leopard Sharks...etc etc....

Nel mezzo delle sessioni di diving, ultimo assaggio di foreste pluviali con esplorazione dei dintorni di Byron Bay e avvistamento di ben tre specie di marsupiali (canguri, wallaby e paddy melon....che sono dei piccolissimi cangurotti di al massimo 40cm di altezza....molto riservati). La foresta pluviale faceva filtrare pochissima luce e i marsupiali selvatici non si lasciavano di certo avvicinare come quelli che avevo visto al centro di ricovero di Brisbane...ma questa volta avevo un alleato formidabile...che ha fatto subito vedere il perchè lo si paga cosi caro....il mio cannone da 300mm.....È RIUSCITO A FERMARE UN PADDY MELON  NELLA FITTA FORESTA A 1/30 di secondo! e scattavo a mano libera senza monopiede! INCREDIBILE!!

La scatto più bello della giornata è stato a mamma cangura con piccolo in grembo, il quale appena mi ha visto è spuntato dal marsupio per vedere di che specie fossi...adorabile!

E con queste ultime note aimè si conclude la mia esperienza in terra australiana…per il momento. Spero che il mio reportage vi sia piaciuto e vi sia venuta voglia di visitare questa splendida nazione.

Buon viaggio a tutti qualsiasi sia la vostra destinazione!

 

Stay tuned for the best stories from around the world!