About me

Sono Andrea Ghirotto, classe '83.
Si può dire che fin da piccolo ho vissuto a contatto con la fotografia seguendo le orme di mio padre, già presidente del Circolo Fotografico Salarese, e questo primo interesse miportò a partecipare a qualche concorso paesano con i primi successi.
Nel 2004 ho acquistato la mia prima fotocamera digitale con la quale ho iniziato a scattare a volontà restando però la mia ricerca limitata alle fotografie delle feste, di amici e delle vacanze.
Già nel 2008 l’interesse si era fatto più serio e la mia nuova D80 mi ha permesso di “fare di più” consentendomi di ampliare ed approfondire le mie conoscenze seguendo i miei interessi, in particolare foto di concerti e paesaggio.
Infine l’approdo nel 2011 con l'ultimo acquisto di una D700 corredata di varie ottiche con la quale sto perfezionando il mio stile.
Mi sono spinto particolarmente sulla fotografia live di musica, paesaggio, qualche macro, figura, matrimoni, comunioni, cresime e progetti personali.
Sempre nel 2011 mi è stato chiesto da diversi amici se era possibile organizzare un corso di fotografia. 
Ho contattato il Prof. Francesco Sprocatti ed insieme abbiamo organizzato un corso di fotografia analogica e digitale dove lui ha condotto la parte teorica con storia e basi della fotografia mentre io ho sviluppato la parte del digitale e tutto il processo di post produzione.
L’interesse e la partecipazione sono stati entusiasmanti ed al termine del corso è stato deciso di fondare un nuovo fotoclub sulle ceneri dello storico Circolo Fotografico Salarese.
Sono stato eletto Presidente del Fotoclub Salara in Aprile 2012.
Quello che mi emoziona nella fotografia è scoprire, osservare, cogliere e valorizzare dettagli e raccontare attimi fermandoli per sempre.
Non mi ritengo un professionista ma il mio modo di pormi con la fotografia ed in particolare con le persone è assolutamente serio.
Ricerco la spontaneità e la naturalezza nei gesti e nelle espressioni, le dinamiche degli avvenimenti ed il senso della vita che scorre, la bellezza e spettacolarità della natura, lo studio della composizione, la resa austera del bianco e nero ed il sentimento del colore che cerco di interpretare anche attraverso le mie conoscenze di informatica e musica che sono le mia passioni.
Certamente la strada è lunga ma la passione mi porta a cercare di migliorare, di confrontarmi con gli altri e di affrontare sempre nuove sfide guardando ai grandi fotografi del passato, interpretando le aspirazioni del presente e cercando di lasciare un messaggio a quanti vorranno “guardarci”.