Biografia

Marco Moschettoni classe 1976, inizia ad appassionarsi alla fotografia fin da bambino, quando il giorno della sua prima comunione gli viene regalata la sua prima macchina fotografica, una Konica Tomato. Successivamente verso i 18 anni passa alla sua prima reflex quando suo zio gli cede una Canon AE1 con un 50mm e inizia a scattare paesaggi e macro in ogni sua escursione in montagna variando tra pellicole a negativo e diapositive. Presa confidenza con la messa a fuoco manuale, esposimetro, avanzamento e avvolgimento manuale e quanto altro possa esserci in una macchina dell'epoca......passa alla sua prima Nikon, una F75 con autofocus.

Nel 2000 inizia la collaborazione con uno studio fotografico nel settore di fotografia di cerimonia che durerà circa 10 anni, quì inizia il percorso di fotografia digitale, stampa e studio della fotografia matrimonialista che lo porta a capire quanto complessa e coinvolgente sia la professione di fotografo in questo settore, tanto da poter affermare che "Nella fotografia di matrimonio c'è racchiuso ogli stile fotografico".

Continua poi a portare avanti la professione di fotografo allargando il suo interesse alla fotografia di moda, pubblicitaria, still-life e sportiva.

Ad oggi in ogni suo scatto, cerca di creare un' immagine quanto più di "senso artistico" ispirandosi all'arte pittorica del passato ma usando ogni quanto più moderno strumento il progresso metta a disposizione, affermando "Oggi la fotografia ha cambiato nome in immagine, non importa con quale strumento tu la possa creare, l'importante è conoscere bene quest'arte e le sue regole per provare ogni volta a interromperle crescendo e creando qualcosa di nuovo. Il passato ti costruisce le fondamenta sulle quali erigere il futuro. Non possiamo restare fermi su ciò che è stato, dobbiamo continuare a scattare e a parlare e parlare di ciò che sarà la fotografia, perchè siamo proprio noi i fautori di questo cambiamento".