Biografia

Mi chiamo Mario Pesce, ho conseguito il brevetto da apneista nel 1985 presso il centro nautico vadese e nel 1986 il brevetto di sommozzatore 2 stelle F.I.P.S. 
Ho all'attivo migliaia di immersioni effettuate in mare ed in montagna, in Italia ed all'estero. 
Nei primi anni 90, mi sono dedicato alla fotografia subacquea, ho partecipato a molte gare in estemporanea, sempre di fotografia subacquea, alcune riviste del settore hanno pubblicato mie immagini (fotosub, sub, funsport ecc). 
Ho collaborato con l'università di Padova (1996) documentando ad esempio, l'entrata dei pesci pappagallo ( Sparisoma cretense) nel nostro mare (Lampedusa). 
Ho fatto diverse mostre fotografiche e proiezioni di diapositive, per le scuole, presso il comune di pontinvrea, comune di montaldo di mondovi (immagini subacquee del torrente corsaglia) comune di savona, museo di scienze naturali di genova ecc. 
La macchina fotografica che usavo era la nikonos IV A con ottiche 35mm e 20 mm con mirino dedicato tubi di prolunga vari e lenti addizionali. 
Oltre alla nikonos, usavo anche una pentax K1000 ottica 28/80 macro, scafandrata Nimar, migliore per la cattura dei pesci. 
L'illuminazione era garantita da flash scafandrati tra cui 1 metz 20b3, oppure flash subacquei della ditta Isotta, K50 K35 ecc. 
Dopo uno stop di qualche anno, sono tornato ad effettuare fotografie subacquee, il nuovo set-up fotografico consiste in una Nikon D90 corredata di 60mm micro ed un 28/105 mm, la scelta della scafandratura è andata sulla Igloo underwater, progettata e costruita da Massimo Sanfelice di Salerno ed adattata alla D90 da Isotecnic.