Biografia

MichelangeloSerra  -Biografia-

La fotografia mi ha rapito fin da bambino quando vidi le foto di mio padre rigorosamente in bianco e nero scattate in Argentina tra la Patagonia e la Terra del Fuoco con una vecchia foolding 6×9. Dopo gli studi, attratto sempre dall’arte e dalla storia della mia terra ho frequentato corsi di scenografia e restauro. La passione e lo studio della “Fotografia,” mi hanno portato alla prima collaborazione con una casa editrice per la realizzazione di una serie di guide turistiche sulle tradizioni storico culturali e naturalistiche di tutto il territorio Calabrese. 

Nonostante l’amore verso l’arte e la precisa scelta di vivere di fotografia, il richiamo atavico di vivere esplorando la natura, ha preso il sopravvento. 

Amo raccontare e interpretare la natura, in modo particolare quella dietro casa in ogni suo aspetto.

Mi occupo in prima persona della stampa delle mie immagini utilizzando tecniche e carte “FineArt”.

 Sono stato contagiato negli anni successivi anche da quello che è definito mal d’Africa; viaggio, infatti, spesso nel Sahara e documento con foto e video le popolazioni nomadi e la bellezza di questi luoghi. 

Attualmente svolgo attività di fotografo freelance con vari incarichi da parte di Enti, Università, Aziende dell’editoria, dell’imaging e privati. 

Sono riconosciuto ormai da qualche anno come uno dei Master nazionali e l’unico per la Regione Calabria della prestigiosa “Nikon School e Nikon travel” con la quale ho dato il via alla realizzazione di indimenticabili viaggi avventura e corsi di fotografia con alto valore tecnico.

Il lavoro di rete con la Nikon Italia mi ha dato l’opportunità di essere inserito nel team dei fotografi ufficiali della Pixcube.it per la conduzione dei workshop fotografici nel progetto nazionale di Nikon for parks.

Collaboro con i rivenditori ufficiali Nital, per la promozione delle attività del marchio Nikon.  

Sono stato finalista nei concorsi internazionali Oasis e Nikon forum contest, vincitore sez. speciale del concorso transnazionale “luoghi del senso” 2Bpark project.

Project manager di “Wild Photo Campus”: il progetto fotografico dopo una fase di formazione prevede la collaborazione con gli allievi che si rivelano più talentuosi; l’intento è di portare avanti una ricerca fotografica naturalistica ed interpretativa del nostro territorio, che verrà raccontato in una serie di mostre collettive itineranti. Il progetto fotografico di Wild Photo Campus gode del patrocinio dell’ente Parco Regionale Naturale delle Serre, della Nikon Italia e di altri sponsor di alto livello nel settore fotografico.

Qui un estratto del ultimo volume che spero a breve di pubblicare in cui parlo della parte intima della mia fotografia

<<La visione fotografica è pura espressione di un esatto momento, un esatto istante di una percezione assolutamente intima che riapre nel nostro io i più sommersi cassetti della memoria, dove le migliaia di informazioni genetiche di quei ricordi atavici sono tramandati dalle voci, dai suoni e dagli odori che l’uomo ha registrato dentro sé in millenni di evoluzione>>.

 <<Appartengo alla terra come infinitesimale parte di sé; in me vi è questa esigenza naturale di ritrovare il legame arcaico con essa, con gli elementi che ne hanno fatto un’eccezione nell’universo conosciuto>>.