Notizie

La mia passione per la fotografia nasce da ragazzo, parecchi anni fa. Da allora si è andata radicando sempre di più approfondendone tutti gli aspetti e le tecniche, ma principalmente documentando con immagini l’Abruzzo, regione in cui vivo. Un luogo straordinario e ricco d’infinite situazioni fotografiche che si creano con il trascorrere delle stagioni, è sicuramente l’Altopiano di Campo Imperatore.

Dal bianco del periodo invernale al rosso ruggine dell’autunno, passando per tutte le gradazioni del verde e del giallo, sono i colori che ho voluto documentare nelle due gallery dedicate al paesaggio.

L'Altopiano di Campo Imperatore è situato nell'Abruzzo aquilano, al centro del vasto areale montuoso del Gran Sasso. Ha un'altitudine media di 1600 metri s.l.m. e si estende per circa 20 Km in lunghezza e 8 Km in larghezza, rappresentando così un "unicum" geografico, morfologico e naturalistico all'interno dell'intero continente europeo. Fu proprio per questo motivo che il grande etnologo Fosco Maraini, suo profondo conoscitore, lo definì "un piccolo Tibet" nel cuore dell'Italia centrale.

Nikonista da sempre (ho iniziato con una Nikon F usata) uso attualmente una D700,D2Xs e una D200 modificata IR e sette splendide ottiche Nikkor, con cui ho scattato le foto delle gallery.     Solo le foto di questa sezione, "ripescate" dall'archivio, sono state scattate con pellicola invertibile (Kodak e Fuji) e la vecchia F3 con il suo parco ottiche, che conservo ancora perfettamente funzionante.