SegnAli

La tradizione delle stampe di uccelli è antica e nobile. L'abilità dell'artista era sostanzialmente quella di riprodurre il soggetto per quelle che erano le sue caratteristiche peculiari come ad esempio il piumaggio, i colori, l'alimentazione o l'habitat. Il contenuto artistico però non poche volte condizionava significativamente il patrimonio di informazioni aggiungendo altrimenti, di pari passo, l'emozione per un incontro che probabilmente l'acquirente delle stampe non avrebbe mai fatto.

La serie "SegnAli" ha la pretesa di imitare questa tradizione. I soggetti sono tutti ripresi con tecnoclogia digitale nel loro naturale ambiente di vita. Nessuno zoo, nessuna voliera, nessuna oasi naturalistica protetta. Tutte le creature riprese sono assolutamente selvatiche e, per questo motivo, di difficile approccio.

Partendo da uno scatto perfetto dal punto di vista tecnico, le immagini sono processate al computer con l'intento di conservare integre le informazioni del soggetto, decontestualizzandolo dal suo ambiente di vita attraverso il suo inserimento su un "foglio bianco" che per un verso ne esalti i contorni con l'enfatizzazione del "Segno"; e per altro verso stimoli, attraverso la sua essenzialità, l'immaginazione dell'osservatore.